Ferrara. Cinti Luciani, tricolore sostituito da bandiera carroccio è offesa all’Italia. Salvini intervenga

“Il Tricolore issato in piazza a Ferrara , sostituito dalla bandiera Leghista è l’esempio più lampante del senso dello Stato che ha chi ha compiuto il gesto e di chi lo sostiene con il tifo che mi ricorda lo stadio”. Lo ha detto Rita Cinti Luciani, della segretaria del Psi, commentando il gesto di Nicola Lodi,  segretario comunale della Lega già a capo della rivolta anti-migranti di Goro, che ha sostituito il Tricolore in piazza Trento e Trieste a Ferrara, issando, sul pennone, la bandiera del Carroccio. “Probabilmente - ha proseguito Cinti Luciani - il protagonista del gesto non conosce il significato che ha il tricolore (figuriamoci la storia del tricolore). La mancanza di rispetto per la Bandiera Italiana equivale alla mancanza di rispetto verso una Nazione, la sua Storia e il suo Popolo”- ha proseguito l’esponente del Psi. “Mi auguro che chi di dovere intervenga e se il Ministro dell’Interno ha un briciolo di senso dello Stato spieghi alle sue tifoserie che fare politica è ben altro. Poi, alle elezioni, i ferraresi saranno liberi di scegliere da chi farsi governare”- ha concluso.

I commenti sono chiusi