Europee. Maraio a Studio24, il voto può decretare la fine del governo che trascina il paese verso l’insicurezza

 

“Siamo di fronte a un teatrino. Questo governo dà la plastica rappresentazione di due fazioni distinte: la Lega di Salvini che tira da un lato, i 5 stelle di Di Maio che tirano dall’altro. In mezzo ci sono le due figure mitologiche che sono il Premier Conte, che prova a mediare e a schivare gli assalti all’economia e al bilancio del Paese con il Ministro dell’Economia Tria". Lo ha detto Enzo Maraio, segretario del Psi, ospite di Studio24, su RaiNews24, che ha aggiunto: "Litigano su tutto, addirittura sui valori e sui principi fondanti della democrazia"- ha aggiunto - "e spettatori di questa rappresentazione teatrale sono gli italiani che oggi soffrono il periodo peggiore in termini di sviluppo, fiducia e speranza.  C’è voglia di cambiamento in tutta Europa e anche in Italia ma il cambiamento oggi è vissuto come rischioso e puùò far scivolare il Paese in un clima di maggiore odio e insicurezza. Queste lotte interne  - ha proseguito - avrà ripercussioni per l’esecutivo a cominciare dal voto di domenica prossima ed è opportuno - ha concluso - che l'appuntamento del 26 maggio determini la fine di questo governo che trascina l’Italia verso l’insicurezza".

I commenti sono chiusi