CNR.NENCINI RICEVE UNA DELEGAZIONE DI RICERCATORI ATIPICI. IMPEGNO PER LA PROSSIMA LEGGE DI STABILITÀ

Il viceministro e segretario del Psi Riccardo Nencini ha ricevuto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti il gruppo PU-CNR, una rappresentanza di ricercatori, tecnici e lavoratori atipici del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che hanno chiesto di essere ricevuti per discutere del problema del precariato.

Il gruppo di ricercatori ricevuti da Nencini ha ricordato al segretario che il nuovo testo unico del pubblico impiego (DLgs 75/2017) dà l'opportunità alle pubbliche amministrazioni di stabilizzare il personale precario in possesso dei requisiti previsti dall'art. 20 commi 1 e 2 del decreto stesso, purché si proceda ad un implemento del fondo ordinario e investire così nella ricerca pubblica. Il viceministro ha chiesto dettagli su: numero di precari, tipologie, quantificazione dei fondi necessari all’attuazione dell’art. 20.

Nencini ha fornito il suo sostegno per le azioni future, invitando i rappresentanti delle categorie dei precari CNR ad un secondo appuntamento successivo all’inizio del lungo iter parlamentare che porterà alla definizione della prossima legge di stabilità e ribadendo il suo impegno a perorare la causa dei ricercatori precari nelle sedi opportune.

I commenti sono chiusi