Reggio Calabria. Nuove linee ferroviarie. Nencini, rilanciare territorio. Soddisfazione di Ruvolo

Infrastrutture RC. Fondi stanziati per la realizzazione di nuove linee ferroviarie in provincia di Reggio Calabria. Nencini, passo avanti per rilanciare territorio. Soddisfazione di Ruvolo

Sono 23 i milioni, dei circa 2 miliardi stanziati nel pacchetto del “ferro”, destinati alla realizzazione delle stazioni ferroviarie di San Leo, Bocale II e Sant’Elia di Lazzaro, che si trovano nell'area metropolotana di Reggio Calabria.
Nell'ambito del programma di potenziamento del nodo ferroviario della città calabrese sì è previsto  di impiegare i finanziamenti per completare gli interventi con la realizzazione delle tre fermate, di consentire dunque la piena attuazione del servizio ferroviario metropolitano Villa San Giovanni - Reggio Calabria - Melito Porto Salvo e di realizzare l'upgrade tecnologico della tratta.  Le fermate sono utili a supportare un modello di offerta di tipo metropolitano e potenziare così l'interscambio gomma-ferro. Nel territorio ricadono importanti punti di rifermento commerciali e di attrattività turistica per i cittadini, che potranno essre raggiunti con facilità, come centri commerciali, il porticciolo di Sal Leo, il collegamento con il lungomare dove sono presenti strutture alberghiere e ristorative, località di interesse archeologico.

“Il territorio di Reggio Calabria finalmente avrà a disposizione risorse necessarie alla modernizzazione e all’adeguamento delle infrastrutture dei trasporti che permetteranno di rilanciare l’economia del territorio, già per troppo tempo rimasto ai margini”, ha dichiarato il vice ministro Riccardo Nencini commentando lo sblocco dei fondi destinati all’area metropolitana di Reggio. Le 'nuove' infrastrutture permetteranno di sviluppare un piano di mobilità integrato sostenibile  per i cittadini e immetteranno nuova linfa all'economia del territorio.  C'è molto ancora da fare - ha detto Nencini - ma un primo importante passo è già stato fatto. Segno che il Governo non dimentica le istanze presentate dai territori"

Antonio Ruvolo, capogruppo al Comune di Reggio Calabria e membro del Consiglio nazionale del Psi, esprime soddisfazione per il riconoscimento di 23 milioni di euro per il trasporto su rotaia sul territorio metropolitano. "L'implementazione delle fermate con l'aggiunta di tre nuove stazioni nel tratto Reggio-Melito, costituiscono un ulteriore passo verso un sistema efficente che possa essere una reale alternativa al trasporto su gomma attraverso la 106.

In particolare le due nuove stazioni di San Leo e Bocale II, rappresentano - ha aggiunto Ruvolo - il naturale completamento, nella parte sud della città, del nuovo sistema di metropolitana di superfice, inserito all'interno del PUMS, recentemente approvato dal Consiglio Comunale di Reggio Calabria. Ringrazio il MIT ed in particolare il Vice Ministro Nencini, anche a nome di tutta la federazione provinciale del PSI, per l'attenzione riservata a Reggio Calabria"- ha concluso Ruvolo.

Roma, 5 gennaio 2018

I commenti sono chiusi