Nencini su facebook è ‘il socialista frocio’. Il segretario: “manifestazioni di odio verso gli omosessuali. Querelo”

“Come segretario del PSI mi sono preso ogni genere di insulto, perfino del pedofilo, da coloro che, nonostante fuori dal PSI, si dichiarano socialisti. Non ho mai reagito, se non sottolineando la miseria morale di chi mi offendeva e diffamava.”. E’ quanto ha affermato il segretario del Psi Riccardo Nencini riferendosi a offese a lui rivolte apparse nella pagina facebook ‘socialisti’, dove si descriveva Nencini come ‘il socialista frocio’.
Nencini ha proseguito: “Ieri, tuttavia, in una pagina Facebook gestita dai soliti noti, mi sono preso addirittura del ‘frocio’. A questo reagisco, perchè "frocio" non è solo un insulto a me: è una manifestazione di odio in generale contro tutti gli omosessauli . Una pagina che si dichiara "socialista" su cui si ripete l'uso di espressioni omofobe (vi erano da poco comparsi degli attacchi inequivocabili a Cecchi Paone, basati sul suo orientamento sessuale),  non ha niente di socialista. Ed è un'offesa a tutti i socialisti”- ha sottolineato.  “Il PSI è, oggi come sempre, in prima linea per la difesa dei diritti civili di coloro che vengono spregiati e segnati a dito come "diversi".
Per questo, querelo”- ha concluso Nencini.

I commenti sono chiusi