“La strada a Sinistra”. Il 16 maggio workshop al Psi per ridefinire l’identità della sinistra

Un incontro organizzato da alcuni dirigenti del Partito Socialista Italiano in cui parlare del futuro della sinistra dopo la debacle elettorale del 4 marzo. “La Strada a Sinistra”, questo il nome del workshop che si terrà mercoledì 16 maggio, alle ore 15, presso la sede nazionale del PSI (via Santa Caterina da Siena n. 57) a Roma. L’incontro è stato organizzato su iniziativa della portavoce, Maria Pisani, del responsabile Lavoro, Luigi Iorio, della responsabile Programma, Elisa Gambardella, del responsabile Economia, Federico Parea, e del vice segretario regionale dell’Emilia Romagna, Francesco Bragagni che hanno chiamato a raccolta le migliori energie presenti nel partito per elaborare una prospettiva capace di ridefinire l’identità della sinistra. L’iniziativa, su invito personale, vedrà, oltre ai promotori, la presenza del responsabile Organizzazione, Enzo Maraio, del segretario nazionale dell FGS Roberto Sajeva e dal Responsabile Social Network Scipione Roma che hanno risposto positivamente all’appello. Al workshop parteciperanno rappresentanti di partiti, sindacati, associazioni studentesche e stakeholder del mondo universitario ed economico. Tra gli ospiti, Gianni Pittella, presidente Commissione Speciale Senato della Repubblica;  Nicola Fratoianni, segretario nazionale Sinistra italiana , Marco Furfaro, Rete ‘Futura’; Jacopo Dionisio, responsabile  nazionale Mezzogiorno della Cgil ; Chiara Gribaudo, vice presidente gruppo PD Camera dei Deputati, Francesco Verducci, parlamentare  Pd; Carlo Mazzei, architetto e urbanista ; Luigi Corvo, ricercatore università Tor Vergata; Davide Sardo, dottorando in Diritto dell'Unione Europea presso il King's College di Londra; Arturo Scotto, vice coordinatore nazionale Mdp ; Giuseppe Provenzano, vice presidente Svimez; Piercamillo Falasca, segretario nazionale +Europa; Luca Pasini consigliere comunale di Rimini, Andrea Casu, segretario Pd Roma, Brando Benifei, Europarlamentare S&D, Giacomo Bottos, Direttore Rivista Pandora.

I commenti sono chiusi