L.elettorale. Nencini a Orfini e Alfano: riunire subito la maggioranza di governo, coinvolgere le Camere

Il segretario del PSI, Riccardo Nencini, intervenendo sul dibattito sulla legge elettorale e non appena fissata "la cornice temporale" per la discussione della stessa, ha scritto stamane al presidente del Pd, Matteo Orfini e al Presidente di Alternativa Popolare, Angelino Alfano. In alcuni passaggi della lettera si legge: "Non ho dubbi: si tratta di norme che non possono e non devono essere rinchiuse in un recinto esclusivo da maggioranza di governo. Necessita una valutazione che coinvolga l'intero Parlamento", ha scritto il Segretario socialista. "E però, la ragione politica, unita ai tempi stretti, vorrebbe che intanto si incontrassero le forze che sostengono il governo per verificare se vi sia spazio per una proposta condivisa. Solo in un secondo tempo, con la rapidità dovuta dal rispetto del calendario, la discussione dovrebbe coinvolgere la coralità dei partiti". "Come noto - prosegue - i socialisti sostengono che una legge a prevalenza uninominale (Mattarellum) potrebbe favorire stabilità e governabilità, naturalmente associata al premio di
maggioranza per la coalizione vincente. Tuttavia, lavoriamo volentieri a ipotesi che abbiano caratteristiche tali da scongiurare il pericolo, letale, dell'ingovernabilità". Nencini
fa dunque un appello ai due presidenti dei partiti di maggioranza: "La nostra proposta è la seguente: riunire rapidamente, fin dalla prossima settimana, le forze politiche che hanno dato vita all'Esecutivo Gentiloni per avviare il lavoro sulla nuova legge elettorale"

I commenti sono chiusi