Ilva. Iorio, serve responsabilità. Tutti hanno a cuore destino famiglie, anche il Governo

Ilva. Iorio, serve responsabilità. Tutti hanno a cuore destino famiglie, anche il Governo

 

"In un momento così delicato e decisivo per l'Ilva e per il futuro dei lavoratori, serve maggiore responsabilità da parte di tutti". Così Luigi Iorio, responsabile del dipartimento lavoro e membro della segreteria nazionale del PSI, a margine dell'inaugurazione della nuova sede della federazione provinciale di Foggia. "Ciascuno ha a cuore il destino di centinaia di famiglie e sopratutto la tutela della salute dei cittadini di Taranto, in primis il Governo. È irresponsabile dire che l'esecutivo sia sordo alle richieste dei pugliesi"- ha proseguito. "Ne ho parlato oggi con il vice ministro Nencini"- ha sottolineato Iorio. "Il ministro Calenda è stato chiaro: si alla riapertura del tavolo sull'Ilva, no al ricorso ad ogni costo da parte della Regione Puglia e del Comune di Taranto- ha proseguito Iorio. "È al tavolo del negoziato che si devono presentare le istanze perché siano discusse, come rimarcato anche dalle sigle sindacali. Se si sceglie la strada dei Tribunali non si può al contempo pretendere il dialogo. Ma anzi, lo si ostacola e si creano lungaggini"- ha rimarcato Luigi Iorio. "Si paventa ora possibilità che si investa nelle aziende italiane"- ha proseguito. "Non ci si può far sfuggire questa opportunità per la Puglia e per il Paese"- ha concluso.

 

 

I commenti sono chiusi