Fascismo. Nencini, Salvini revochi autorizzazione del corteo di Forza Nuova. Noi contromanifestiamo nel nome di Matteotti e dei martiri

“Signor Ministro dell'Interno, a Prato, sabato prossimo, Forza Nuova organizza un corteo per celebrare il centenario di nascita del fascismo. Il prefetto ha concesso il benestare. Trovo superfluo richiamare a Lei il dettato costituzionale e i valori su cui si fonda l'Italia repubblicana”. Lo ha detto il Segretario del Psi, Riccardo Nencini, riferendosi al corteo organizzato da  Forza Nuova, per sabato prossimo, 23 marzo, a Prato, per celebrare i cento anni dei fasci, dal titolo ‘Salvare l’Italia’.  Nencini aggiunge. “Revochi l'autorizzazione al corteo e rimuova il prefetto. Non si renda complice di un atto che infanga la storia e le conquiste dell'Italia libera e civile. Un grande poeta, Mario Luzi, ci ha lasciato queste parole: 'La libertà è una palestra nella quale andare ogni giorno perché non si spenga'. In quella palestra vorrei vedere anche Lei”. Nencini dedicherà l’assemblea congressuale provinciale di Firenze, prevista proprio per sabato 23 marzo, a Giacomo Matteotti, socialista e antifascista, nel 95mo anniversario dalla cattura e l’uccisione, come ‘contromanifestazione’ del corteo di Prato, ‘nel nome dei martiri del fascismo e di tutte le dittature”- ha concluso.

I commenti sono chiusi