Csx. Nencini, governo diviso. Ora osservatorio comune per un governo ombra

"E’ tempo che le forze di centrosinistra rinuncino a una fetta di sovranità e ai troppi particolarismi che hanno contraddistinto gli ultimi tempi, per favorire l’apertura di un orizzonte nuovo e di una coalizione coesa per trasformare l’opposizione in alternativa credibile”. Lo ha detto Riccardo Nencini, segretario del Psi, intervenendo a Firenze all’assemblea congressuale provinciale che designa i delegati al congresso straordinario del Psi che si terrà dal 29 al 31 marzoa Roma. Nencini, riferendosi alla proposta di Maurizio Martina su un possibile 'governo ombra’ del centrosinistra, ha aggiunto: “è una proposta giusta, che avevamo lanciato il mese scorso, necessaria in un tempo in cui il governo manifesta ogni giorno profonde differenze sui nodi strategici dell’agenda politica. Bisogna iniziare a costruire in parlamento un ‘Osservatorio comune’ delle opposizioni di centrosinistra per coordinare l’attività istituzionale di un futuro governo ombra costituito da partiti e movimenti civici, il cui leader venga scelto attraverso primarie aperte, cui possano partecipare sedicenni e cittadini italiani residenti all’estero. Bisogna offrire agli italiani l’idea di una sinistra unita che lavori al raggiungimento dello stesso fine”- ha concluso Nencini.

I commenti sono chiusi