Attacco fascista a Repubblica. Buemi, solidarietà dei socialisti

"Ogni volta che si attacca un giornale con azioni intimidatorie e violente si attacca la democrazia di un Paese, sono cose che abbiamo già viso e che non possiamo consentire che si ripetano", così il Senatore Enrico Buemi, Capogruppo Psi in commissione Giustizia e responsabile Giustizia del partito socialista. "La solidarietà dei socialisti verso i redattori e il giornale Repubblica e verso i suoi lettori è sincera e preoccupata", ha continuato Buemi. "Si sono sottovalutate presenze che da sempre sono in contrasto con la norma transitoria che vieta la ricostituzione del partito fascista sotto qualsiasi forma e che ha consentito che soggetti di chiara derivazione violenta, autoritaria e antidemocratica potessero esercitare attività che di certo non si possono dire culturali", ha commentato Buemi. "La contiguità con alcuni partiti, anche presenti in Parlamento, deve far riflettere e deve indurre tutti indistintamente a prendere le distanze in maniera chiara e ufficiale. Non devono essere consentiti ammiccamenti di vario tipo. La magistratura e le forze di polizia che hanno il dovere della tutela democratica facciano il proprio dovere con rigore e senza consentirsi distrazioni e tolleranze", ha concluso Buemi

I commenti sono chiusi